Compra barche a motore Ferretti Yachts 36 Fly usate

  • 1/39

    Yacht a motore Ferretti Yachts 36 Fly

    38.000 €

    (IVA inclusa)

    • Barca usata convalidata
    • Toscana (Italia) Yacht a motore in Toscana
    • Anno: 1989
    • Lung.: 11,6m.
    • Ferretti Yachts 36 Fly 11.6 m di Lung.. Elettronica: vhf, pilota automatico, ecoscandaglio, radio, plotter, bussola, gps. Elettricità / Motore:presa corrente a terra. ...

  • 1/15

    Yacht a motore FERRETTI 36 fly

    64.000 €

    (IVA inclusa)

    • Barca usata convalidata
    • Lombardia (Italia) Yacht a motore in Lombardia
    • Anno: 1988
    • Lung.: 11,3m.
    • FERRETTI 36 fly 11.3 m di Lung.. Elettronica: vhf sailor compact rt 2047 ecoscandaglio/ecosounder fishfinder 460 + timoneria gps geonav 11 pollici pilota automatico/autopilot ...

Salva la tua ricerca e ricevi barche nuove sulla tua e-mail

  • Tipo: Barche a motore
  • Stato della barca: usata
  • Modello: ferretti yachts 36 fly

Il tuo avviso è stato creato correttamente.

Puoi eliminare il tuo avviso quando vuoi Cliccando sul pulsante accetti le Condizioni legali

Le barche a motore costituiscono quasi l'80% della flotta di imbarcazioni da diporto in Italia. Quando si cerca velocità e praticità la barca a motore è senza dubbio la scelta migliore. Prima di acquistare una barca a motore, è importante decidere per quali scopi si intende navigare. Conoscere le caratteristiche principali di questa tipologia di imbarcazione e la sua configurazione è fondamentale per scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Le barche a motore hanno solitamente due tipologie di scafo: dislocante o planante.
Lo scafo dislocante è associato a barche più lente, di maggiore lunghezza e che richiedono una grande stabilità per la navigazione a lunga distanza.
Lo scafo planante combina un peso più leggero, una potenza e un'elevazione relativamente maggiori per scivolare sulla superficie dell'acqua, il che la rende più agile e veloce, ma meno resistente.

Nelle imbarcazioni da diporto, il motore puó essere entrobordo o fuoribordo.
Il motore entrobordo si trova a poppa e può operare secondo differenti modalità: attraverso lo specchio mediante una estremità a forma di "Z"; per mezzo di un asse fissa che attraversa la parte inferiore dello scafo; o può essere direttamente collegato a pod drives (con eliche doppie controrotanti e orientate a prua, come gli IPS), che includono trasmissione, estremità e accessori situati sotto lo scafo.
Il motore fuoribordo è installato nella parte superiore dello specchio di poppa, dispone di un'elica e di un sistema di guida. Esistono due tipologie di motori fuoribordo: quello a due tempi, più leggero e facile da installare, ma anche più inquinante, e quello a quattro tempi, maggiormente silenzioso ed ecologico, ma anche più pesante e caro.
Attualmente esistono anche sistemi alternativi di propulsione elettrica e ibrida più rispettose dell'ambiente e sempre più efficienti.