Compra barche a vela Dehler 41 Cr usate

Salva la tua ricerca e ricevi barche nuove sulla tua e-mail

  • Tipo: Barche a vela
  • Stato della barca: usata
  • Modello: dehler 41 cr

Il tuo avviso è stato creato correttamente.

Puoi eliminare il tuo avviso quando vuoi Cliccando sul pulsante accetti le Condizioni legali

Le barche a vela si muovono grazie all'azione del vento sulle loro vele che, insieme a sartiame, scafo, chiglia e timone, costituiscono il sistema che permette di "trasformare" l'energia del vento in una spinta che consente alla barca di muoversi sotto il controllo di una o più persone. Conoscere i componenti delle barche a vela è essenziale per scegliere la più adatta al proprio programma di navigazione.

Le sue dimensioni possono variare da poco più di 2 metri a enormi yacht di oltre 100 metri e vengono espresse in metri o piedi. Per distinguere tra diversi tipi di barche a vela è necessario conoscere gli elementi che lo costituiscono.

Lo scafo rappresenta la parte principale ed è l'elemento che le permette di galleggiare sull'acqua. Si possono distinguere due grandi gruppi di scafi: i monoscafi, più comuni sul mercato, e i multiscafi, di cui fanno parte i catamarani e trimarani. Esistono inoltre 2 diverse forme dello scafo: arrotondata o a "V".
La chiglia costituisce la parte inferiore dello scafo che va da prua a poppa e può avere diverse configurazioni, contiene la zavorra, è fissa e la sua funzione principale è quella di conferire stabilità.
Il timone ha il compito di impostare la direzione della barca e potenziare la forza laterale. I tipi di timone più comuni sono: timone fissato alla chiglia, timone con skeg, timone sospeso o fissato sullo specchio di poppa, doppio timone.
L'alberatura è invece la configurazione degli alberi e delle vele che caratterizza i diversi tipi di barche a vela. Gli armi più comuni sono: sloop con armo in testa d'albero, sloop frazionato, cutter, ketch, goletta e iole.