I migliori cantieri di yacht

Autore Giorgio Andena
01/04/2021

Spesso si pensa agli yacht come imbarcazioni di lusso irraggiungibili per la maggior parte dei diportisti; tuttavia, specialmente nel mercato delle barche usate, è possibile trovare occasioni a prezzi validi che possono rappresentare una buona opportunità. In questo articolo presentiamo una selezione dei migliori cantieri che si sono distinti per la produzione di yacht, descrivendone storia, filosofia e i modelli più rappresentativi.

cantieri-italiani

La parola ‘yacht’ deriva dall’olandese ‘hunter’ (cacciatore), infatti i primi yacht avevano proprio il compito di andare a caccia di pirati. Dopo qualche tempo i benestanti d’Europa - in particolare gli inglesi - si accorsero di questo tipo di navi uniche iniziando a replicarle nel loro paese e utilizzandolo per diverse regate. Fin dall’inizio, quindi, lo yacht era un’imbarcazione privata specializzata, relativamente costosa e destinata ad un uso ricreativo.

Gli inglesi classificavano gli yacht in base alla stazza, mentre gli americani utilizzavano una classificazione basata sulla lunghezza che prevale ancora oggi. In origine erano imbarcazioni a vela – che esistono ancora oggi –, ma il motore a vapore sostituì il vento come metodo di propulsione principale nel XIX secolo. Dal secolo successivo i motori a benzina e diesel diventarono la propulsione principale, che regge tutt’oggi su molte imbarcazioni moderne.

La definizione marittima di uno yacht è quella di nave da diporto privata di almeno 10 metri di lunghezza. Si tende a considerare uno yacht qualsiasi imbarcazione di 11-12 metri (o più grande). Diverse tipi di barche si avvicinano a queste lunghezze, come ad esempio alcune chiatte e imbarcazioni semi rigide; tuttavia, una moto d’acqua a motore sotto i 9 metri non è solitamente considerata come yacht. Un altro punto importante da considerare risiede nel fatto che se un’imbarcazione non può essere trainata da un auto o da un camion su una strada pubblica senza un permesso speciale (larga più di 3 metri e lunga più di 10), allora è probabile che venga considerata come yacht. 

Scopri di più: Trasporto barche

Questo limite è naturalmente il punto di inizio per poter cominciare a considerare una barca come yacht, dal momento che esistono livelli successivi che raggiungono dimensioni sorprendenti. Qualsiasi yacht dai 25 metri in su è classificato come ‘yacht grande’, mentre superando i 40 metri viene considerato ‘super yacht’ (a volte scritto come un’unica parola, ‘superyacht’). Il record di yacht più lungo del mondo appartiene al super yacht Azzam, che misura 180 metri di lunghezza. Quello che supererà l’Azzam diventando lo yacht più lungo del mondo, invece, è il REV, attualmente in costruzione (questo tipo di imbarcazione richiede in genere più di cinque anni per essere completato).

Gli yacht sono anche classificati in base alle condizioni acquatiche e al vento che possono sopportare:

  • Gli yacht di ‘Classe A’ sono quelli che possono sopportare venti fino a 70-80 chilometri orari e onde di circa 4 metri in mare aperto. Questi tipi di yacht d’alto mare sono costruiti per essere autosufficienti in mari ostili con venti che superano la forza 8 sulla scala di Beaufort, e comprendono yacht per la pesca sportiva, yacht a motore, grandi incrociatori e megayacht.
  • Gli yacht di ‘Classe B’ sono spesso chiamati ‘navi d’altura’ e sono costruiti per navigare nelle acque entro i 320 chilometri dalla costa.
  • Gli yacht di ‘Classe C’ sono imbarcazioni costruite per la navigazione sottocosta, compresi i corsi d’acqua come laghi, fiumi e baie, e in genere sono in grado di gestire onde tra 1 e 1,5 metri prima di iniziare ad avere problemi.
  • Gli yacht di ‘Classe D’ sono in grado di gestire in sicurezza venti di 20-25 Km/H e onde di mezzo metro o meno in corsi d’acqua riparati. Nota: qualsiasi barca al di sotto della Classe B viene indicata come imbarcazione, da cui la differenza.

Sempre più cantieri si sono specializzati nella costruzione di questo tipo di imbarcazioni a livello nazionale e internazionale. Di seguito proponiamo un’analisi dei migliori cantieri produttori di yacht, presentando una breve introduzione storica, la filosofia e gli standard di produzione, e i modelli più rappresentativi.

Azimut - Benetti Group

Il gruppo Azimut-Benetti, nato nel 1969 grazie ad un’intuizione di Paolo Vitelli, si basa sulla ricerca costante di nuove soluzioni, innovazione continua del prodotto e del processo di lavorazione e sull’internazionalizzazione del marchio. Un ulteriore elemento fondamentale della filosofia del gruppo Azimut-Benetti è il Made in Italy, che si esprime in maniera evidente nello stile e nell’eleganza delle sue imbarcazioni, uniche, inimitabili e apprezzate in tutto il mondo; il cantiere viareggino è anche profondamente impegnato nel tema ambientale, come testimonia l’utilizzo di propulsioni ibride sui propri yacht.

Benetti si concentra su yacht di grandi dimensioni, come ad esempio il Delfino 95: una barca di quasi 30 metri che viaggia su una carena progettata per dare il meglio di sé tra i 10 e gli 11.5 nodi di velocità. Caratterizzato da un ottimo assetto, consumi bassi e grande autonomia, il Delfino 95 offre una zona notte equipaggiato con quattro cabine ospiti - delle quali due matrimoniali - disponibili con bagno privato; la cabina armatoriale è posizionata a prua sfruttando il baglio per intero e, oltre a godere di una vista mozzafiato, impressiona per loa silenziosità ed il comfort. 

Azimut propone invece diverse gamme di modelli (Flybridge, S Collection, Magellano, Atlantis, Grande e Verve) che si concentrano su prodotti di dimensioni ridotte rispetto a Benetti e focalizzate sul lusso a bordo. L’ultimo arrivo è rappresentato dal Magellano 66, terzo modello della collezione. È una navetta dallo stile moderno e senza tempo, in pieno family feeling con le altre creazioni del cantiere: il focus è stato posto sull’organizzazione degli spazi interni, con volumi generosi che offrono soluzioni all’insegna del comfort e della versatilità. L’ampia zona giorno, studiata all’insegna della comodità a bordo, si sviluppa su un unico livello e con grandi superfici vetrate che la rendono piacevolmente luminosa.

Scopri tutti i modelli Benetti e Azimut su iNautia

azimut magellano 66 La zona pranzo del Magellano 66 può essere trasformata in una grande area relax dove stendersi all’ombra a pochi metri dal mare. Foto: azimutyachts.com. 

Perini navi

Perini Navi nasce a Viareggio nel 1983 con un prototipo di yacht a vela dotato di ampi spazi abitativi e che poteva essere condotto anche con un equipaggio ridotto. Da allora la visione del cantiere è cresciuta fino a diventare il più grande produttore di yacht da acque profonde al mondo. La produzione delle imbarcazioni Perini, che si concentra su yacht a motore e vela tra i 25 e i 73 metri, è affidata ai centri di Viareggio, La Spezia e Tuzla (Turchia); queste tre strutture sono diventate sinonimo di qualità e navigabilità, in grado di fornire un altissimo livello di servizio e manutenzione. Il cantiere è famoso nel mondo particolarmente per la produzione di superyacht a vela, ogni imbarcazione è una combinazione unica tra i desideri dell'armatore e capacità tecniche elevate, progettazione e design. A questa filosofia di produzione è stato aggiunto anche un nuovo modo di interpretare l’estetica delle navi a vela, che ha permesso di dare vita a veri e propri gioielli di innovazione, tecnologia e design. A Febbraio 2021 lo storico marchio è fallito, dopo che la proprietà non era riuscita nel piano di ristrutturazione del debito; Ferretti e Sanlorenzo si sono dichiarate interessate nell'acquisto di Perini Navi, entrambe le società puntano a ottenere l'affitto del ramo d'azienda per poi procedere con l'acquisto della società.

Uno degli yacht simbolo di questo cantiere è sicuramente l’Elettra, precedentemente chiamato Marina. Creato nel 1987 (è uno dei primi yacht di Perini Navi), l’Elettra ha portato i concetti rivoluzionari di Perini nel mondo degli yacht di dimensioni ‘ridotte’. Questo modello costruito in vetroresina presenta un design iconico, con un timone emisferico compreso di cella di navigazione, un’area di pozzetto completamente integrata e progettata per rilassarsi e pranzare all’aperto e una pilot house incassata a metà ponte che conduce al salone principale. Queste innovazioni, avanguardistiche ai tempi del lancio, sono tuttora motivo di prestigio all’interno della comunità nautica mondiale e rendono l’Elettra un piccolo capolavoro.

Trova tutti gli yacht Perini Navi disponibili su iNautia

perini navi elettra Elettra è la barca più piccola all’interno della flotta di Perini Navi, che comprende yacht a motore e a vela tra i 25 e i 73 metri. Foto: perininavi.it.

Pardo Yachts

Il marchio Pardo Yachts fa parte del Cantiere del Pardo, storico cantiere italiano che da 45 anni fonde passione e professionalità per creare yacht eleganti, dalle alte prestazioni, qualità e comfort. Questo brand in particolare si occupa di produrre barche veloci, sportive e rifiniti per tutti gli amanti della velocità che non vogliono rinunciare al lusso e ad un design aggressivo e accattivante. Le linee ricercate si fondono con materiali di prim’ordine per dare vita a una combinazione di classe superiore; ogni componente o accessorio montato viene scelto tra le migliori marche e sottoposto a intensi cicli di lavorazione. Gli arredi, lineari e raffinati, fanno degli interni un’eccellenza Made in Italy grazie alla scelta di legni di qualità curati nei minimi dettagli.

L’ultimo arrivato è il 60 della gamma Endurance, che rivoluziona il concetto di spazio e tempo in mare ridisegnando la navigazione a lungo raggio: velocità controllate, bassi consumi, navigazione silenziosa e sicura per favorire il comfort necessario nelle lunghe tratte. Lo studio avanzato delle linee di carena esalta la capacità di navigazione sia in dislocamento a 10/12 nodi, sia in planata a 25 nodi, sostenuta dalla motorizzazione IPS massima per manovrabilità e sicurezza. L’ottimizzazione dello scafo con baglio massimo di oltre cinque metri consente di raggiungere velocità significative in planata e disegnare grandi volumi interni; il design minimale e sofisticato crea un dialogo aperto tra interni ed esterni, con spazi che si prolungano a filo dell’acqua con l’apertura delle grandi murate.

Visualizza il Pardo 60 e tutti i modelli Pardo Yachts disponibili su iNautia.

Pardo E 60 Il Pardo 60 esprime eleganza e praticità grazie alle sue linee raffinate e alla scelta di materiali di prima categoria. Foto: pardoyachts.com.

Rizzardi

Il cantiere Rizzardi ha sede a Sabaudia (Latina), e si pone l’obbiettivo di esaudire i sogni dei clienti con yacht riconosciuti e riconoscibili per la loro bellezza, le loro prestazioni e l’elevato livello di customizzazione. Da quasi mezzo secolo i professionisti di Rizzardi continuano il cammino intrapreso continuando ad essere un riferimento nel mondo della nautica nazionale ed internazionale e alimentando quotidianamente la passione che spinge il cantiere verso risultati sempre più ambiziosi. L’amore per il mare, l’ossessione per la ricerca della perfezione, l’attenzione alle tendenze e agli stili più innovativi hanno permesso alla famiglia Rizzardi di varare oltre 500 di imbarcazioni che ancora oggi solcano i mari grazie alla professionalità ed alla passione degli uomini che le hanno progettate e costruite e degli armatori che le hanno fortemente volute. Proprietà, designer, sedi produttive e materiali sono tutti orgogliosamente 100% italiani.

L’azienda laziale propone tre modelli di ultima generazione, oltre ai modelli costruiti precedentemente che ancora oggi sono presenti nelle marine di tutto il mondo. Tra queste tre novità spicca il modello INsix, un concentrato di velocità, eleganza, dinamismo e design capace di arrivare fino a 50 nodi di velocità e disponibile con oltre 120 opzioni di personalizzazione. Il layout rispecchia quello delle grandi imbarcazioni open con hard-top e accesso sottocoperta tramite grande porta a vetro la quale, in posizione aperta, esalta l’impatto estetico del piano di coperta evidenziando una grande area contigua tra ambiente esterno ed interno. Per quanto riguarda gli aspetti tecnici, la potenza installabile in sala macchine risulta variabile a scelta dell’armatore tra i due MAN da 1200 hp ciascuno fino ai più potenti 1550 hp. La propulsione è garantita da trasmissioni di superficie Top-System che, sostenute dal sistema “Easy-trim”, garantiranno allo yacht non solo livelli prestazionali d’eccellenza, ma anche la planata a bassa velocità. La manovrabilità è affidata al joystick in plancia di comando.

Scopri l’INsix e gli altri modelli del cantiere Rizzardi disponibili su iNautia 

rizzardi INsix La nuova INsix coniuga alla perfezione performance eccezionali e comfort: velocità, eleganza, dinamismo e design. Questo Rizzardi da 20 metri arriva fino a 50 nodi di velocità ed è disponibile in oltre 120 opzioni di personalizzazione. Foto: rizzardiyachts.com.

Ferretti

Operativo a livello mondiale nella produzione di yacht a motore di lusso e navi da diporto, Ferretti Group è un gruppo italiano con sede a Forlì. Il gruppo - leader mondiale nella progettazione costruzione e commercializzazione di motor yacht e navi da diporto e proprietario di marchi prestigiosi ed esclusivi come Ferretti Yachts, Riva, Pershing, Itama, Mochi Craft, CRN, Custom Line e Wally - nasce nel 1968, quando i fratelli Ferretti ottengono la rappresentanza di Chris Craft (imbarcazioni americane a motore) iniziandone la commercializzazione. Ferretti è un’azienda pioniera del settore nautico poiché basa la sua strategia di mercato sull’innovazione di prodotto e di processo, ed è alla continua ricerca di soluzioni all’avanguardia in campo tecnologico. Molti degli elementi e delle soluzioni stilistiche provenienti da Ferretti vengono impiegate tutt'oggi, come per esempio la plancetta di poppa, le finestre basculanti del salone che si aprono sul pozzetto, il passaggio interno dal salone al flying bridge e il progressivo aumento delle finestrature sia nello scafo, sia sul ponte di coperta.

La punta di diamante della produzione, realizzata dal marchio Ferretti Yachts, è rappresentata dal modello 720: 22 metri di lunghezza e 5.6 di larghezza all’insegna del lusso. Realizzato dall’architetto Filippo Salvetti, che ha curato il design esterno in collaborazione con Ferretti Group, l’ultimo arrivato della flotta inaugura un nuovo modo di vivere il mare. Grazie alle sue soluzioni straordinariamente innovative, il concetto di lusso e comfort in navigazione raggiunge un nuovo standard. La cabina armatoriale, con i suoi ampi spazi che permettono di scoprire un ambiente unico e privato, riprende i giochi materici e cromatici del ponte principale, svelando un design minimale ma dettagliato che dialoga in continuità con la cabina armadio e il grande bagno armatoriale, con inserti in cristallo fumé.

Trova il 720 e tutte le Ferretti in vendita su iNautia

Ferretti 720 Ferretti 720 prevede l’installazione di 2 motori MTU 10V 2000 M 92 con una potenza di 1381 mhp (oltre ad una motorizzazione opzionale) che, come da tradizione Ferretti Yachts, promettono grandi performance. Foto: ferretti-yachts.com.

Absolute

Cantiere piacentino conosciuto a livello mondiale, Absolute Yachts si fonda su un processo produttivo e metodi di lavorazione unici e innovativi volti a coordinare tutte le fasi della filiera in un unico sistema efficiente e ottimizzato. Absolute utilizza gli strumenti tecnologici più all’avanguardia di modellazione 3D per la costruzione dei suoi yacht a motore. L’equipe di Absolute esprime con forza tutta la qualità del Made in Italy mescolata con sofisticatezza, materiali di pregio e finiture di prim’ordine, senza tralasciare funzionalità, versatilità, manovrabilità, comodità e spazi ottimizzati. Il cantiere utilizza efficienti motori IPS Volvo Penta a basso impatto ambientale e con rumori, vibrazioni, emissioni e consumi limitati, testimonianza di una profonda attenzione per il cliente e per il rispetto dell’ambiente. Ogni imbarcazione del cantiere esprime il suo DNA ‘assoluto’, scolpito nella cura minuziosa dei dettagli per raggiungere la massima qualità.

La gamma di imbarcazioni del cantiere comprende yacht di lusso nelle categorie Flybridge, Sport e dislocanti veloci dai 12 ai 24 metri. L’ultima arrivata all’interno dell’ampia flotta Absolute è la Navetta 64, che permette di esplorare nuove frontiere senza sentirsi mai lontani da casa; questo modello, infatti, presenta tutti le comodità e gli spazi di un’abitazione per offrire la massima godibilità degli ambienti panoramici e luminosi grazie alle grandi finestrature laterali che vanno dallo specchio di poppa fino al parabrezza. La zona Fly dispone di un’ampiezza di gran lunga superiore a tutte le altre barche di 20 metri. Nel ponte principale, il salotto è circondato da vetrature senza montanti, per uno scenario sempre mozzafiato; i comodi divani, l’ampio tavolo, l’area entertainment e la cucina collegabile al pozzetto completano l’opera, sovrastate da una postazione di pilotaggio con parabrezza unico di oltre 3 metri, curvo e senza interruzioni, per una visibilità assoluta, soprattutto da seduti.

Visualizza la Navetta 64 e tutti gli yacht Absolute disponibili su iNautia

Absolute Navetta 64 Tutti gli spazi a bordo di Navetta 64 sono realizzati per offrire la massima godibilità degli ambienti, arredati e rifiniti con tutto ciò che serve per sentirsi veramente a casa, senza compromessi. Foto: absoluteyachts.com.

Cranchi

Il Marchio Cranchi è uno dei più antichi nel nostro paese, e le sue origini risalgono al 1866, quando Giovanni Cranchi decise di aprire la sua prima bottega sulle sponde del lago di Como per poi registrare il marchio Cranchi nel 1870. 150 anni dopo, il cantiere si è trasformato in sinonimo di eccellenza tecnologica nel settore delle imbarcazioni da diporto a motore sotto la guida della famiglia Cranchi, con l’utilizzo di materiali all’avanguardia e strumenti diventati un punto di riferimento per tutto il settore. Forte di una tradizione ultracentenaria e con lo sguardo sempre proiettato al futuro, la società ha la finalità di produrre imbarcazioni di altissima qualità, con performance marine eccellenti, ottima affidabilità e standard di sicurezza elevati. Negli stabilimenti Cranchi - salubri, funzionali e organizzati - il sistema di produzione è ormai fortemente automatizzato, umidità e temperatura sono sempre controllate per garantire le migliori condizioni di lavoro, e la pianificazione coinvolge a pieno il management utilizzando manodopera qualificata in tutte le fasi.

Oggi Cranchi Yachts produce yacht a motore fino a 25 metri, con materiali e tecnologie all’avanguardia. L’ultimo progetto lanciato dall’azienda lombarda è l’ A44 Luxury Tender: un tender di grandi dimensioni con caratteristiche che lo rendono ideale come dayboat o express cruiser. La totale libertà di movimento senza ostacoli nel pozzetto - principio fondamentale dei walk-around - si esalta nel grande prendisole a poppa e sull sportiva console di pilotaggio con tripla seduta a centro barca. L’hard top offre protezione e riparo dal sole nella console e soprattutto nell’area living, che in questo modo può essere vissuta in ogni momento della giornata; il tetto rigido si apre in pochi secondi con un sistema a lame derivato dagli yacht di gamma più alta. Ma l'elemento più sorprendente si scopre a poppa, nella zona dominata dal grande prendisole. All'estremità della barca, infatti, si trovano due fianchi che si possono aprire in modo istantaneo con un meccanismo servo-elettrico per ampliare in modo consistente la superficie calpestabile del pozzetto, creando così un'area aggiuntiva esposta sull'acqua, in completa continuità con la pavimentazione del cockpit e ben collegata con la plancetta. Il recente A44 Luxury Tender rappresenta così una vera e propria terrazza sul mare: un luogo perfetto per il relax, il divertimento, i bagni di sole, i tuffi tra le onde.

Guarda l’A44 Luxury Tender e i modelli Cranchi presenti su iNautia.

Cranchi A44 Luxury Tender Le caratteristiche del Luxury Tender A44 di Cranchi lo rendono ideale come dayboat o express cruiser. Foto: cranchi.com.

Custom Line

Sempre fedele alla sua vocazione originale, Custom Line ha costruito una flotta di yacht con un’attenzione particolare alla personalizzazione da parte degli armatori. Il cantiere nasce nel 1996 con l’obbiettivo di creare una gamma di yacht in composito su misura per soddisfare una clientela molto esigente, specializzandosi nella produzione di barche plananti e una linea di barche semi dislocanti dai 28 metri in su, che offrono molte soluzioni personalizzabili. Purezza della linea, impronta originale e materiali di prim’ordine caratterizzano gli yacht di Custom Line, che da oltre 20 anni è sinonimo di pleasure yacht di eccellenza per innovazione, design e funzionalità, con una flotta che naviga in tutto il mondo di oltre 250 esemplari. Ogni Custom Line è costruito su misura e riflette a pieno la personalità degli armatori, il loro sguardo sull’orizzonte e il loro modo di vivere il mare: un capolavoro che racconta una storia unica.

Un nuovo modello Custom Line è pronto a fare il suo ingresso sulla scena nautica mondiale: la Navetta 30, varata a fine marzo nella Superyacht Yard di Ancona. Il varo di questo superyacht conferma il trend positivo della gamma Custom Line, che in quasi tre mesi ha varato ben sette barche, dai 30 ai 42 metri, e pronte ad andare in crociera nel Mediterraneo con i loro armatori durante la prossima estate. Romantica e ricca di charme, Navetta 30 è contrassegnata da eleganza moderna e stile contemporaneo. Tradizione nautica e impronta architettonica si sposano al meglio anche grazie alla scelta dei materiali e alle preziose lavorazioni che esprimono la visione del mare che emerge dal design dello yacht. Ampie vetrate a scafo, ponti di altezza superiore ai 2 metri e aree di poppa e di prua molto generose donano un immediato senso di spazio; gli esterni svolgono funzioni conviviali e di relax, ampliando allo stesso tempo gli spazi sociali e di privacy a bordo. Inoltre, l’integrazione e l’interconnessione tra ambienti interni ed esterni caratterizza l’intero progetto da poppa a prua. Lo stile tailor-made, caratteristico di Custom Line, raggiunge con Navetta 30 il più alto e ricercato livello di personalizzazione.

Trova tutti i modelli Custom Line e la Navetta 30 su iNautia

Custom Line Navetta 30 Con una lunghezza di 28.43 m e un baglio di 7.3 m, Navetta 30 è ambiziosa nei volumi ma solca le onde con eleganza e leggerezza sorprendenti per uno yacht di queste dimensioni. Foto: customline-yacht.com.

Pershing

Pershing è un cantiere che nel 1998 è entrato a far parte del gruppo Ferretti, ma la sua storia risale fino al 1985, quando il designer Fulvio De Simoni ha creato il primo, inconfondibile Pershing 45. Gli yacht di questo costruttore esprimono uno stile unico, perfezionato con passione autentica che fa dei dipendenti i primi innamorati degli yacht Pershing, prima che professionisti eccellenti. I modelli Pershing esprimono ed evocano tutto il meglio che rende l’Italia unica nel mondo: il gusto, lo stile e il saper fare, il senso del bello e del lusso, la creatività applicata, la ricerca del design più sorprendente, dei materiali più raffinati, dei dettagli e degli elementi d’arredo più sofisticati. Una meraviglia di performance, tecnologia e innovazione che si rinnova ogni giorno nei cantieri di Mondolfo, dove nascono tutti gli yacht Pershing in vetroresina, e di Ancona, dove vedono la luce i gioielli in alluminio. Pershing è famosa per la sua capacità di offrire l'esperienza più potente di tutto il settore nautico, perché, come dichiara l’amministratore delegato di Ferretti Group Alberto Galassi: ‘Un Pershing non si guida; si pilota, proprio come un caccia o un’automobile da corsa’.

Paragonato a uno squalo per la potenza e la velocità che riesce ad esprimere, il Pershing 62 è uno yacht entrato in produzione per la prima volta nel 2005, con un nuovo modello lanciato nel 2013 e presentato alla 36esima ediziona del Festival De La Plaisance di Cannes. 20 metri e 33 tonnellate di aggressività e lusso capaci di raggiungere i 90 Km/h (46 nodi e mezzo) senza perdere in maneggevolezza e di virare di circa 40 nodi senza rischiare un testa coda. Tutto ciò è offerto senza rinunciare a comodità e comfort, grazie al layout a tre cabine (full beam a centro barca, VIP a prua e una riservata all’equipaggio o agli ospiti) con porta divisoria che separa pozzetto e salone, marchio di fabbrica di questa imbarcazione. Il 62 della Pershing Group è disponibile in due versioni: nella versione a tre cabine + tre bagni con doccia separata o nella versione a due cabine (cabina armatoriale e cabina VIP) con quella degli ospiti che è sostituita da una dinette bassa. Il motore scelto per far sfrecciare questo yacht è un M93 MAN V12 da 1550 HP guidato da un comodo joystick Autorim, ottenibile su richiesta.

Visualizza il 62 e i Pershing disponibili su iNautia

Pershing 62 Per vivere il brivido di sfrecciare sul mare a 48 nodi su una barca da 33.35 tonnellate esiste un’unica soluzione: salire a bordo del Pershing 62. Foto: pershing-yacht.com.

Sanlorenzo

Nato nel 1958, Sanlorenzo Yachts si distingue dalla maggior parte dei cantieri per la possibilità di personalizzazione con scelte pressoché infinite le sue imbarcazioni secondo le esigenze del singolo armatore, e per la produzione di una quantità limitata di poche imbarcazioni all’anno, seguendo standard di qualità e di sicurezza rigorosi. Sanlorenzo Yacht si distingue dal resto dei cantieri poiché soddisfa solo pochi clienti all’anno. Dalla sua nascita ad oggi ha prodotto e venduto circa 950 yacht, ognuno unico e differente dall’altro. Le sue imbarcazioni sono progettate, inoltre, per essere resistenti nel tempo e sotto tutte le condizioni del mare. Ciò consente al cantiere di garantire una produzione artigianale, scegliendo i materiali più pregiati, verificando attentamente che ogni decisione del cliente e ogni dettaglio si fonda alla perfezione con tutti gli elementi della barca: ogni yacht e superyacht Sanlorenzo è unico poiché studiato su misura secondo le esigenze del cliente. L’offerta di Sanlorenzo si presenta in 2 gamme distinte: Yacht e Superyacht. La seconda offre un livello massimo di personalizzazione con imbarcazioni che presentano scafo e sovrastruttura in metallo e che vanno da 40 a 70 metri di lunghezza.

Entry level della flotta di plananti Sanlorenzo, il 78 introduce diverse novità, come l’abbassamento dell’impavesata all’altezza del salone per fare entrare più luce dalle ampie finestre. I dettagli sono rifiniti in maniera puntigliosa, e i volumi di questo modello sono stati ridisegnati nel massimo rispetto del DNA Sanlorenzo, la migliore espressione della ricerca tecnologica applicata alla nautica di eccellenza per una continua innovazione della tradizione. Può spingersi fino a 28 nodi grazie ai potenti due motori MTU da 1.600 HP. La cifra caratteristica del ‘piccolo’ della gamma è però comfort: sono praticamente nulle, infatti, le vibrazioni e i rumori tipici di una barca di queste dimensioni, merito di un sistema consolidato che Sanlorenzo adotta per tutte le sue imbarcazioni, navi da diporto incluse, che consente di contenere i decibel. Spettacolare la vista sia dall’interno grazie alle tante vetrate presenti, che dal fly, totalmente sgombro grazie al garage tender; l’allestimento, inoltre, prevede un divanetto lineare, un tavolino e altre sedute.

Dai un’occhiata al 78 e ai Sanlorenzo disponibili su iNautia