Perizia nautica e ispezione pre-acquisto di una barca

Autore Diego Yriarte
26/09/2019

Una perizia o un'ispezione pre-acquisto ti permetterà di negoziare condizioni di acquisto migliori o, semplicemente, di scartare la barca qualora non corrisponda alle tue aspettative. Non da ultimo, può spingerti a un acquisto più convinto e razionale.

  • Oltre alla possibilità di avviare una negoziazione più appropriata, una buona perizia ti permetterà di stipulare un'assicurazione e preparare una lista di priorità per la manutenzione.

  • È fondamentale che il perito che assumi sia un professionista (esiste un apposito albo), competente e serio, meglio ancora se ha già esperienza con il tipo di barca che desideri acquistare.

  • Assicurati di chiedere uno o più preventivi per iscritto, con i relativi termini e condizioni, per conoscere esattamente il tipo di servizio di cui intendi usufruire.

  • La perizia di un esperto nautico deve includere anche la revisione e la compilazione di tutta la documentazione della barca.

perizia-nautica

Spesso gli acquirenti delle imbarcazioni di seconda mano tendono a commettere l'errore di andare alla cieca anziché effettuare una valutazione tecnica delle condizioni generali della barca che decidono acquistare. Nella maggior parte dei paesi europei molte barche usate in vendita sono accompagnate da una relazione scritta, firmata da un esperto riconosciuto, che riporta i risultati di una revisione approfondita e che descrive il reale stato della barca; in tal modo il futuro acquirente può scegliere una barca con la massima fiducia. In Francia hanno anche l'abitudine di rivolgersi a un esperto che si occupa di ispezionare e valutare le barche prima di formalizzare l'acquisto. Questa pratica è chiamata expertisation e deriva appunto dalla parola expert, esperto.

Leggi di più su: Come comprare una barca usata

Ispeziona la barca prima di comprarla

Nel corso della vita di un’imbarcazione possono verificarsi diverse circostanze in cui si rende necessaria la stesura di una relazione tecnica indipendente, al fine di certificare le buone condizioni della barca, determinare l’entità e il valore di eventuali riparazioni o per avere un documento da presentare a un organismo ufficiale. Nel mercato dell'usato, tanto vivace come quello delle imbarcazioni da diporto, la valutazione tecnica assume un ruolo fondamentale nella decisione di acquisto e per l’ottenimento di una buona assicurazione. Conoscere le condizioni generali di una barca ci permetterà di ridurre al minimo i rischi connessi al processo d’acquisto. Effettuare un'ispezione approfondita ci risparmierà molti inconvenienti, forse denaro, e ci aiuterà a negoziare un prezzo più equo.

Quando rivolgersi ad un esperto

Le variabili che influenzano il prezzo di una barca sono molte. All'aumentare delle dimensioni, aumentano anche le attrezzature e gli accessori che richiedono revisioni, sostituzioni, certificati, ore di utilizzo, ecc. e, in alcuni casi, queste revisioni possono costare migliaia di euro. Acquistare una barca usata di una marca nota o di cui sono presenti molte unità sul mercato non è molto problematico, poiché i prezzi sono più o meno stabiliti, ma quando si tratta di una singola barca (detta anche one-off), in acciaio, alluminio o legno, è necessaria una valutazione più dettagliata e imparziale.

Normalmente, la valutazione di una barca è effettuata anche con l'obiettivo di richiedere un finanziamento. In ogni caso, la barca non deve essere necessariamente  in perfette condizioni per poterla acquistare. Potrebbe darsi che un acquirente si convinca a comprare una barca ad un prezzo molto ridotto per il suo cattivo stato di conservazione. In questo caso è interessante ottenere una valutazione da parte dell’esperto che ne certifichi le riparazioni necessarie e il loro costo totale; ciò permetterà di stabilire se il prezzo basso è un’opportunità o meno.

Gli esperti intervengono anche quando si tratta di assicurare un’imbarcazione, agendo nell’interesse della compagnia di assicurazione e dell'assicurato stesso. Lo scopo è di eseguire un'ispezione tecnica per ottenere dati obiettivi, che permettano di determinare il valore assicurativo della polizza.

perizia in mare È fondamentale che il perito sia un professionista competente e che abbia esperienza con il tipo di barca che desideriamo acquistare. Foto: Diego Yriarte.

Scegliere un perito navale

Per scegliere un esperto fidato puoi cominciare online, cercando aziende o agenti del settore, ma potresti anche chiedere ai broker nei club nautici, nei porti ecc.. Su iNautia puoi anche consultare le compagnie che si dedicano all'ispezione di imbarcazioni.

In Italia, a differenza di altri paesi europei, non esiste alcuna associazione di periti navali che possa guidarti nella scelta di un esperto nella tua zona. Alcuni di questi fanno parte dell'Associazione nazionale di esperti e mediatori. Tuttavia, molti professionisti che operano in Italia appartengono ad associazioni internazionali, come la International Institute of Marine Surveying. Questa associazione internazionale, con sede nel Regno Unito, possiede un database che permette di filtrare per paese e individuare periti che operano in tutto il mondo, con la possibilità di scegliere esperti italiani o stranieri che operano in Italia.

La relazione del perito

Alla valutazione e la verifica di una barca usata deve seguire la stesura di un rapporto in cui devono essere descritte le caratteristiche e le condizioni attuali della barca, inclusi i difetti e le anomalie rilevate. Il parere del perito dovrà comprendere un’ispezione visiva di tutte le parti esterne dell'imbarcazione, del ponte, degli ambienti interni e degli accessori. Devono essere anche verificate eventuali infiltrazioni d'acqua, corrosione dei metalli o danni alla laminazione, legno o acciaio in funzione del materiale di costruzione della barca. La relazione è uno strumento importante al momento di negoziare il prezzo più appropriato, poiché ti permetterà di avanzare una controproposta in base alle spese che dovrai sostenere per le riparazioni.

Un altro aspetto molto importante della relazione peritale è la chiarezza con cui si esprime, pertanto, non sarà molto utile un elenco di tecnicismi e numeri poco comprensibili. In generale, un buon esperto sa cosa vuole il cliente e, in base a questo, preparerà un documento che renda più facile il processo decisionale con dati chiari, accurati e accessibili.

Tipi di ispezione

Le ispezioni possono variare notevolmente in funzione del tipo di procedura utilizzata, più o meno approfondita.

Ispezione in acqua e all’asciutto

Come regola generale le ispezioni pre-acquisto dovrebbero constare di due fasi: una prima ispezione della barca in acqua e una seconda fase che avverrà fuori dall’acqua. Lispezione in acqua sarà effettuata presso l'ormeggio in cui si trova l’imbarcazione in presenza del proprietario o di un suo rappresentante, il capitano o il venditore responsabile della vendita. In tale fase sarà controllata tutta l’imbarcazione, esteriormente e interiormente, le apparecchiature meccaniche ed elettroniche etc., sarà avviato ciascun impianto/attrezzatura per verificarne il funzionamento e occorrerà prendere nota delle revisioni di manutenzione, delle dotazioni di sicurezza, della documentazione e dell'utilizzo dei motori, del generatore, ecc. Durante i rilievi sarà anche ispezionata la struttura interna dello scafo, delle sentine, della sala macchine, del ponte, dell’attrezzatura di ancoraggio, degli oblò, dei portelli e delle chiusure a tenuta stagna. Se si tratta di una barca a vela andranno controllati anche gli alberi e il sartiame. Andrà poi verificato il funzionamento delle vele issandole e ammainandole, degli avvolgitori, i winches, i bozzelli, i passascotte. Se questa prima revisione ci soddisfa, il prossimo passo consisterà nell’eseguire una prova in mare per valutare il comportamento del motore, le manovre di governo delle vele, il controllo delle sentine e la stabilità.

Con l'ispezione in acqua e la prova in mare, l'esperto può già farsi un'idea delle condizioni generali dell'imbarcazione. Successivamente si procederà con il controllo all’asciutto, che comporta i costi di ormeggio, della sosta nel bacino di carenaggio, della pulizia dell’opera viva e del successivo avvio. Di norma, nel caso in cui l'acquisto giunga a buon fine, si concorda con il venditore la detrazione di tali spese dal prezzo finale della vendita.

Nella maggior parte dei casi il perito è colui che si sposta e che si assume la grande responsabilità di agire per conto del suo cliente dato che questi si trova solitamente lontano o non ha il tempo di andare a visitare personalmente la barca.

ispezione-a-secco Un'ispezione approfondita prima di concludere l'acquisto ci aiuterà a risparmiare denaro e a negoziare un prezzo più equo.

Fidati completamente dell’esperto

Non esitare a parlare con il perito che hai assunto e approfitta della sua esperienza per discutere con lui sul tuo programma di navigazione e le tue preferenze. La stesura della relazione è fondamentale per la negoziazione del prezzo della barca. Forse il venditore si rifiuterà di abbassare il prezzo, ma avrà il dovere morale e legale di riparare i difetti individuati dall'esperto. Il costo dell’ispezione sarà ammortizzato se la barca che ti sarà consegnata sarà pronta per la navigazione e priva di difetti e vizi occulti.

Consiglio: capita spesso che un acquirente colto dalla frenesia della nuova barca ceda alla tentazione di non far eseguire una perizia, ma lo sconsigliamo caldamente, perché i vizi nascosti in una barca usata possono essere numerosi e soprattutto costosi. Altro errore è quello di affidarsi all’amico “esperto”: per quanto ognuno di noi possa esperto nell’utilizzo delle barche, non avremo mai la competenza di analisi e valutazione di un perito, che conosce le barche spesso sin dalla loro costruzione. Il perito può realmente costituire una fonte di risparmio importante, il suo costo non è perso quando vi sconsiglia l’acquisto perché vi sta facendo risparmiare costi nascosti e perdite di tempo.