Pannelli solari e produzione di corrente elettrica per barche

Autore La squadra di iNautia
16/08/2022

Le tecnologie rinnovabili attuali ci dicono che siamo più vicini che mai alla navigazione a zero emissioni. Anche se non sei un accanito attivista per l’ambiente, non ci sono dubbi sul fatto che un upgrade volto alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili porti benefici alla tua esperienza di navigazione. Ma quale scegliere per la tua barca? Pannelli solari? Energia eolica o idroelettrica? Niente paura: trova la soluzione ideale con la nostra raccolta di pro e contro.

Di quanta energia hai bisogno?

Forse stai cercando di eliminare totalmente l’uso di combustibili fossili sulla tua barca o magari devi solo di ricaricare un po’ la batteria. In ogni caso, la prima cosa da fare è scoprire di quanta energia elettrica hai bisogno. Una barca da 30 piedi media utilizza circa 300-350 watt ma, se sei un appassionato di tecnologia (link in inglese), i tuoi dispositivi potrebbero essere più energivori. Controlla gli ampere-ora e i volt utilizzati dalle tue apparecchiature o considera l’acquisto di uno strumento per il controllo delle batterie. Ora puoi scoprire qual è la soluzione perfetta per produrre energia!

Un piccolo motoscafo si muove sull'acqua con una spiaggia e un paesino all’orizzonte. Primo piano di una torretta di alimentazione per barche, con due yacht di lusso collegati sullo sfondo Scopri di quanta potenza hai bisogno per far funzionare la tua barca.

Pannelli solari

Diventando più economici e performanti anno dopo anno, i pannelli solari per barca sono un modo semplice ed efficiente per generare energia rinnovabile su tutti i tipi di imbarcazione, dalle barche a vela (link in inglese) ai motoscafi (link in inglese). Tuttavia, la tipologia da utilizzare dipende dallo spazio disponibile. Dai più economici pannelli policristallini, ai modelli monocristalli a più alta efficienza, i pannelli rigidi sono i più comuni e durevoli ma necessitano di montaggio o di una superficie piana. I pannelli solari flessibili o semi flessibili possono adattarsi ad una maggiore varietà di superfici e sono calpestabili. Le sottili pellicole fotovoltaiche, invece, possono anche essere applicate alle vele. Versatili e senza bisogno di particolare manutenzione, i pannelli solari sono una scelta ovvia, a patto che tu disponga di spazio e sole. (Attenzione: non troppo sole. I pannelli solari, infatti, sono meno efficienti ad alte temperature). Ricordati solo di verificare sulle indicazioni del produttore che siano adatti all’ambiente marino e all’acqua salata.

Vista di una porzione di barca con pannelli solari attaccati. I pannelli solari sono una fonte di energia semplice ed efficace.

Energia eolica

L’energia solare, però, non è l’unica opzione. Negli ambienti più ventosi, come in Nord Europa, le turbine possono essere una fonte di energia elettrica rinnovabile più affidabile per la tua barca. In quelle condizioni, una turbina eolica marina può generare una carica impareggiabile. Detto ciò, perderesti comunque molta energia approdando (link in inglese) in aree protette e durante la navigazione sottovento. Per molti, il problema maggiore è quello estetico: le turbine sono solitamente piuttosto ingombranti, possono essere abbastanza rumorose e causare vibrazioni percettibili sulla barca.

Primo piano di una turbina eolica con cielo nuvoloso sullo sfondo. Negli ambienti più ventosi, le turbine rappresentano un'ottima fonte di energia rinnovabile per la tua barca.

Idrogeneratori e rigeneratori

Un’altra soluzione che sta prendendo piede è quella di recuperare energia dal movimento della barca attraverso l’acqua. Gli idrogeneratori moderni sono montati sullo specchio di poppa e possono essere posizionati sopra il livello dell’acqua quando non in uso. Questi dispositivi possono generare una potenza sorprendente con una scia quasi impercettibile quando si naviga ad alta velocità. Ovviamente, gli idrogeneratori funzionano solo in movimento e sono l’opzione più costosa, oltre ad essere piuttosto fragili. Un’alternativa più sostenibile è quella di rigenerare l’energia attraverso il movimento inverso dell’elica del motore. Sebbene questa tecnica potrebbe essere migliorata, rimane comunque la più efficiente se combinata ad una moderna guida ibrida. Vale la pena se devi comunque sostituire il motore (link in inglese).

Un'onda che si infrange nel mare. Ricavare trazione dal movimento della tua barca attraverso l'acqua è un modo efficace anche se costoso di recuperare energia.

Prese singolarmente, nessuna opzione è meglio delle altre. Per molti, la scelta perfetta potrebbe essere la combinazione di due o più soluzioni. Hai intenzione di acquistare (link in inglese) o effettuare un upgrade? Cerca nelle opzioni online: alcune barche montano pannelli solari di serie.

Immagini: Neme Jimenez via iStockLSaloni via iStockExpectBest via PexelsStephane Hurbe via Pexels