Come comprare una barca nuova

Autore Maria José Lemos
31/10/2018

L’acquisto di una barca nuova presenta molti vantaggi, come la garanzia o i servizi personalizzati offerti dal costruttore o dal concessionario, ma è fondamentale innanzitutto avere le idee chiare su cosa si sta cercando.

sealine-s330
Se hai deciso di acquistare una nuova barca, è importante che tu abbia ben chiaro il tipo di barca che desideri.

Come comprare un’imbarcazione nuova in 5 semplici passi:

  1. Comprendi le tue esigenze: di che tipo di barca hai bisogno?
  2. Effettua le tue ricerche e confronta i prezzi
  3. Visita la barca
  4. Personalizza la barca secondo i tuoi gusti
  5. Chiudi l’acquisto

Comprendi le tue esigenze: di che tipo di barca hai bisogno?

Sapere che tipo di barca desideri e, soprattutto, di cui hai bisogno, è il primo passo per conseguire il tuo obiettivo, ossia effettuare un acquisto soddisfacente. Avere però le idee chiare sulle caratteristiche che essa deve avere non è così semplice come sembra ed è fondamentale non cadere nella tentazione di “innamorarsi” di una barca solamente per l’aspetto esteriore, per le sue dimensioni o perché si è rimasti affascinati dalle sue prestazioni. Per effettuare una scelta proficua occorre iniziare a porsi una serie di domande e rispondere con totale sincerità.

Per cosa utilizzerai la tua imbarcazione? Per praticare lo sci d’acqua? Per pescare? Per navigare a vela? Per fare il bagno con la famiglia in una cala vicina? Per uscire a passeggio nel fine settimana? Per partecipare alle regate? Per effettuare una crociera lungo la costa durante le vacanze? Quante più domande che ti porrai, più ti avvicinerai alla barca per te più appropriata. Ma se ti sbagli circa il piano di navigazione, rischi di sprecare il denaro investito e di non essere soddisfatto del tuo acquisto.

Prendi in considerazione anche altri aspetti come l’ormeggio e la capacità della barca (non è la stessa cosa andare in barca a vela con un amico la mattina e tornare nel pomeriggio che navigare con cinque persone per diversi giorni). Sotto questo aspetto non lasciarti ingannare dal numero di letti riportato sui cataloghi e ricorda che la convivenza a bordo richiede un minimo di privacy, soprattutto se si tratta di navigare per diversi giorni, pertanto è necessario evitare il più possibile l’utilizzo dei letti nel salone centrale.

Inoltre, dovrai considerare l’autonomia dei serbatoi di carburante e di acqua, e la capacità di produzione di energia delle batterie e dei sistemi per ricaricarle. Pianifica quanto tempo intendi dedicare alla manutenzione e, infine, il budget di cui disponi per l’acquisto e per il pagamento di tutte le imposte. Una volta chiariti tutti questi aspetti, avrai già le idee più chiare sulla barca che stai cercando. Se i dubbi persistono e se pensi che ti possa aiutare a prendere una decisione,  puoi provare a noleggiare per un fine settimana la barca interessata, anche se il modello non è esattamente quello che hai in mente.

Maggiori informazioni su:

Come scegliere una barca a motore

Come scegliere una barca a vela

Effettua la tue ricerche e confronta i prezzi

È giunto il momento di iniziare la ricerca e non c’è niente di meglio che consultare le offerte su iNautia, dove potrai filtrare le tue ricerche concentrandoti solo sulle barche nuove che corrispondono alla lunghezza, al tipo di barca che stai cercando e il cui prezzo rientra nel budget a tua disposizione, ecc. Inoltre, potrai salvare le tue imbarcazioni favorite e accedere alle tue preferenze in qualsiasi momento. Una volta aver esplorato il mercato ed aver stilato un elenco di imbarcazioni che si adattano alle tue esigenze, è il momento di mettersi in contatto con i distributori o i costruttori per incontrarli personalmente e chiedergli direttamente informazioni sull’equipaggiamento, sugli optional e sul prezzo.

I saloni e le fiere nautiche sono molto utili per avviare il processo di ricerca della tua nuova barca. In occasione di questi eventi avrai l’opportunità di vedere da vicino i modelli che potrebbero interessarti e parlare direttamente con gli agenti di vendita. Dal momento che non tutti costruttori espongono la loro gamma completa, l’agente della tua zona può fornirti informazioni sui modelli che non sono esposti. Visitare un salone nautico ti dà anche il vantaggio di poter beneficiare delle offerte speciali che quasi tutti i marchi offrono in occasione di tali eventi.

Maggiori informazioni su: Comprare una barca in un salone nautico

Se non puoi, o non vuoi, aspettare il salone nautico per acquistare la tua barca nuova, la cosa più immediata da fare è visitare i distributori della tua zona, dopo aver trascorso qualche ora a navigare su internet per raccogliere tutte le informazioni che ti interessano. Non dimenticare di effettuare qualche ricerca sui cantieri che più ti interessano per conoscere la loro storia recente, dato che i cantieri possono cambiare gestione. Puoi inoltre contattare gli armatori della tua zona affinché ti possano fornire le loro opinioni sulle imbarcazioni che ti piacciono e che loro conoscono meglio di chiunque altro.

Visita la barca

Quando si effettua la visita di una barca, è bene lasciarsi trasportare dalle sensazioni, ma occorre anche mantenere un occhio critico e immaginarsi come essa si potrebbe comportare durante la navigazione o come ci si potrà sentire ad affrontare le diverse situazioni in mare aperto.

barche-nuove-inautia

Comincia dagli esterni...

Prima di salire a bordo osserva bene dall'esterno l'aspetto generale della barca, assicurati che la superficie dello scafo sia completamente uniforme, che non abbia incrinature (segno di uno scafo difettoso o tolto dallo stampo troppo presto dopo la laminazione). Dovresti anche dedicare qualche minuto ad osservare i balconi di prua e di poppa per vedere se presentano crepe o graffi nel gelcoat, che potrebbero segnalare problemi di laminazione (i graffi nel gelcoat compaiono normalmente nel corso degli anni per l'effetto dei raggi ultravioletti e, dunque, non dovrebbero essere causa dei problemi di laminazione).

Quindi, sia che si tratti di un’imbarcazione a vela che a motore, puoi salire a bordo e cominciare dalla poppa. Assicurati che ci sia abbastanza spazio per muoverti ed eseguire tutte le manovre con facilità. Se intendi navigare con più persone a bordo, è importante fare attenzione che vi siano abbastanza posti a sedere e un grande tavolo dove mangiare. Controlla se è agevole salire e scendere in acqua tramite la scala di poppa, se lo specchio di poppa è fisso o retrattile.

Senza dubbio le domande che ti porrai saranno molte, ogni armatore è un mondo ed ogni navigante ha le sue abitudini. La cosa migliore da fare è preparare, prima della visita, un elenco di tutte le tue domande e tenerne una copia per ogni barca che visiti, prendere nota e allegare le risposte al catalogo di ogni barca. Ciò renderà più facile, in un secondo momento, confrontare tutte le barche prescelte, per arrivare alla tua decisione finale.

Una volta esplorata la poppa è bene continuare con la perlustrazione di tutta la coperta, controllando la facilità di dislocamento. Se alcune parti cedono è segno che qualcosa non va e può esservi qualche difetto di costruzione. Anche i balconi di prua e di poppa devono essere stabili e non devono presentare troppi movimenti.

...poi visita gli interni

Quanto agli interni entrano in gioco soprattutto questioni estetiche, il colore del legno, i volumi e la distribuzione delle cabine e in questo, anche se non sei un esperto, sarai in grado di renderti conto subito se la barca in questione risponde alle tue esigenze. Non dimenticare di controllare anche che la cucina e le cabine siano adeguate alle tue aspettative.

Visitare una barca a vela

Se hai optato per una barca a vela, oltre a controllare l’albero dovrai assicurarti che il diametro e la disposizione delle sartìe siano adeguati. Domandati anche se gli winches (o verricelli) sono sufficienti, se il loro diametro è corretto, se il boma dispone di un freno rigido e controlla quanti di matafioni possiede la randa e se sono montati con un sistema automatico.

mantenimento-vela
Visitare una barca a vela richiede la verifica di alcuni elementi propri di questo tipo di imbarcazioni.

Controlla se c’è un numero sufficiente di bitte per l’ormeggio, se sono ben distribuite e se sono delle giuste dimensioni. Senza temere di essere troppo meticoloso, puoi anche dedicare un po’ di tempo a controllare il sistema di regolazione dei carrelli di scotta del genoa e se le scotte arrivano ai verricelli con un angolo corretto e senza sfiorare i bordi.

L’alloggio delle ancore deve disporre di un blocco di sicurezza e drenare verso l’esterno. Al suo interno deve entrare una maggior quantità di cima e catena rispetto a quanto stabilito dalla normativa vigente e, nel caso in cui non si voglia trasportare l’ancora appesa al musone di prua, deve entrare perfettamente all’interno dell’alloggio. Controlla che il mulinello, se presente, disponga di una catena dal diametro adeguato alla lunghezza e al dislocamento dell’imbarcazione. (Se non padroneggi questo argomento, in tutti i negozi di accessori nautici è possibile trovare cataloghi di diverse marche che indicano esattamente il diametro e la lunghezza della catena per ciascun tipo di imbarcazione).

Personalizza la barca secondo i tuoi gusti

Una volta deciso il modello, ripercorri tutto il processo di scelta e pensa alla barca di cui hai veramente bisogno. Ciò ti sarà utile nel momento in cui dovrai personalizzare la tua barca e scegliere gli optional. Acquistare un’imbarcazione nuova permette il vantaggio di scegliere tra un gran numero di accessori ed optional messi a disposizione dai cantieri. Tuttavia è bene tenere ben saldi i tuoi criteri e concentrarti sulle tue priorità, altrimenti rischierai di lasciarti trasportare dal desiderio degli optional e ritrovarti con una barca più costosa di quella di cui hai realmente bisogno. Tieni conto solo degli elementi essenziali per il tuo piano di navigazione, come un bagno extra, una tenda da sole o il bimini, in quanto ve ne sono altri che, anche se fortemente voluti, possono essere aggiunti in un secondo momento.

L’equipaggiamento elettronico non deve per forza essere fornito insieme alla barca e più spesso ha senso consultare uno specialista che dia consigli secondo le nostre esigenze e installi l’equipaggiamento in seguito.

Non dimenticare di considerare nel tuo budget anche altri extra essenziali come barche ausiliarie o zattere di salvataggio.

Quando si tratta di personalizzare la barca e scegliere gli extra, concentrati su ciò di cui hai realmente bisogno.
Quando si tratta di personalizzare la barca e scegliere gli extra, concentrati su ciò di cui hai realmente bisogno.

Chiudi l’acquisto

Se hai intenzione di investire una grande quantità di denaro per acquistare una barca di grandi dimensioni, la cosa migliore da fare è assumere un avvocato con esperienza nel settore nautico, in maniera tale che la clausole del contratto siano adeguate alla compravendita di un bene particolare quale la barca.

È conveniente che l’acquisto venga effettuato presso la concessionaria più vicina al tuo luogo di ormeggio, poiché sarà questa che dovrà coprire la garanzia e offrirti il servizio relativo agli accessori che vorrai installare. La concessionaria di solito si fa carico della burocrazia associata all'acquisto dell’imbarcazione e ti può consigliare un'agenzia che ti aiuterà nel processo di adempimento dei tuoi obblighi fiscali che comprendono, ad esempio, la tassa di immatricolazione.

Assicurati che la tua barca porti la marcatura CE, in caso contrario, dovrai fare in modo di ottenere la Licenza di Navigazione. La concessionaria ti dovrà consegnare il Manuale del Proprietario che include tutte le informazioni circa l’equipaggiamento a bordo, le istruzioni per l'uso e la manutenzione. Verifica, inoltre, che l’imbarcazione esponga il numero di identificazione dello scafo (15 numeri univoci che identificano ciascuna imbarcazione) e la Targa del Costruttore con il nome del cantiere navale, la categoria, il carico massimo e la capacità massima di persone che l’imbarcazione permette di trasportare. Tra la documentazione dovrà essere presente anche la Dichiarazione di Conformità con cui il cantiere certifica che la barca è conforme alla normativa vigente.