10 barche presentate al Salone Nautico di Barcellona 2018

Autore Flavia Cammarata Pignato
19/10/2018

Si chiude con un bilancio più che positivo e con oltre 50.000 visitatori la 57° edizione del Salone Nautico di Barcellona (tenutosi dal 10 al 14 Ottobre), che si conferma la più grande mostra galleggiante e piattaforma commerciale di Spagna per le imbarcazioni da diporto e una delle più importanti d’Europa.

Dopo il successo dello scorso anno, che ha decretato la ripresa del settore nautico, quest’anno all’evento organizzato da Fira Barcelona in collaborazione con ANEN (Asociación Nacional de Empresas Náuticas), hanno partecipato 275 imprese con circa 700 imbarcazioni (171 in acqua), di cui 120 nuove, riflesso dell’emergente volontà dei principali marchi e cantieri mondiali di includere la tecnologia nelle loro imbarcazioni, al fine di renderle più performanti. Ancora una volta, il Salone Nautico di Barcellona ha visto partecipare le marche di riferimento nel mercato nautico ed è cresciuto di un 8% rispetto all’anno precedente.

imagen7
All'evento hanno partecipato 275 imprese con circa 700 imbarcazioni (171 in acqua), di cui 120 nuove.

L’asse portante dell’edizione 2018 è stata soprattutto l’innovazione. L’enfasi è stata posta infatti sulla tecnologia e sulla digitalizzazione come elementi chiave per la modernizzazione dell’industria nautica. Le marche leader mondiali hanno presentato modelli di ultima generazione: barche a vela o a motore dotati di dispositivi tecnologici avanzati. Protagoniste di questa edizione sono state infatti due imbarcazioni ibride e un catamarano con motore elettrico. Inoltre, tra le grandi novità, sono state presentate in anteprima imbarcazioni a vela per il 2019, yacht dal design audace, gommoni di maggiori dimensioni e motori più potenti, ma che consumano di meno. In linea con il tema dell’innovazione, è stato organizzato, inoltre, il primo Nautic Tech International Investment Forum, un concorso che ha coinvolto una trentina di startups di tutto il mondo con l’obiettivo di presentare i loro progetti innovativi applicati alla nautica. Quanto all’ambito dell’imprenditorialità, il salone ha rappresentato un potente catalizzatore economico del settore. È stata pianificata un’estesa agenda di riunioni imprenditoriali, per promuovere nuovi contatti, favorire lo scambio e nuove opportunità di business tra espositori e visitatori, sono stati organizzati workshop, incontri e presentazioni di regate ed altre attività tenute da esperti del settore.

Di seguito riportiamo alcune delle novità presentate durante l’evento:

  1. Fountaine Pajot Astrea 42
  2. Bali 5.4
  3. Leopard 50
  4. Dufour 390 Grand Large
  5. Bayliner VR5 OB y VR6 Cuddy OB
  6. De Antonio D46 Open
  7. Evo WA
  8. Jeanneau Leader 30
  9. Pardo 50
  10. Sessa C54

Barche a vela

Fountaine Pajot Astrèa 42

fountaine-pajot-astrea-42-fuente_-fountaine-pajot-official-page
La nuova nuova Astrèa 42 di Fountaine Pajot mostra chiaramente l’intenzione del costruttore di innovare, conservando sempre il DNA della sua gamma. Foto di: Fountaine Pajot

Il costruttore di catamarani Fountaine Pajot presenta la sua nuova Astrèa 42 che mostra chiaramente l’intenzione del costruttore di innovare, conservando sempre il DNA della sua gamma. Con i suoi 12, 58 metri di lunghezza e 7,20 metri di larghezza, è stato progettato per offrire il massimo del comfort durante navigazioni lunghe con la famiglia o gli amici. Il suo design è caratterizzato da linee fluide, eleganti e dinamiche, gli interni dall’ampio volume degli interni, con la possibilità di sfruttare al massimo la lunghezza degli scafi grazie alla sua prua inversa. È stato disegnato da Berret Racoupeau con il fine di garantire una circolazione fluida all’interno dei suoi spazi e facilitare la comunicazione tra il posto di comando e gli spazi esterni, dal roof fino al cockpit. L’interno superiore progettato con ampie vetrate a 360 ° offre uno spazio luminoso e confortevole a bordo. È disponibile in due versioni, Proprietario o Quatuor, e permette fino a 12 diverse possibilità di personalizzazione nella distribuzione e nella decorazione.

Per maggiori informazioni: Fountaine Pajot Astrea 42

Bali 5.4

bali-5-4-fuente_-bali-catamarans-official-page
Il nuovo 5.4 si distingue per la sua struttura innovativa con il pozzetto che si fonde con il salone per formare un unico grande ambiente. Foto di: Bali Catamarans

Catana Catamarans, fabbricante dei catamarani Bali, presenta quest’anno il nuovo Bali 5.4, insieme al Bali 4.1 e 4.5. Il nuovo 5.4 si distingue per la sua struttura innovativa con il pozzetto che si fonde con il salone per formare un unico grande ambiente (regolato da una porta basculante). Il salone dispone di una seconda porta anteriore che conduce verso la dinette di prua, l’ambiente che maggiormente distingue tutta la produzione di Bali Catamarans. Possiede un’ampia zona relax sul flybridge e un ponte di prua integrale senza trampolino, che consente di usufruire di un vero e proprio salotto all'aperto a prua e lo distingue dagli altri catamarani. Per quanto riguarda la zona notte sono tre le versioni disponibili: 4, 5 o 6 cabine doppie o twin.

Per maggiori informazioni: Bali 5.4

Leopard 50

leopard-50-fuente_-leopard-official-page
Il Leopard 50 è stato presentato come la nuova generazione di Leopard Catamarans. Foto di: Leopard Catamarans

Presentato come la nuova generazione di Leopard Catamarans, il Leopard 50, è stato progettato dal cantiere sudafricano Robertson e Caine e disegnato da Simonis Voghdt per sostituire uno dei più venduti tra i Leopard Catamarans, il Leopard 48. Versatile e robusto, ha una lunghezza  di 14,4 metri per 8 metri di larghezza e possiede due motori da 57 cavalli. La sua versatilità è data dalla possibilità di scegliere tra due versioni: la classica configurazione familiare hard-top (Leopard 50P) e la possibilità di avere un flybridge, inconsueto per un catamarano di tali dimensioni (Leopard 50L). La versione Leopard 50P, senza flybridge, offre una maggiore prestazione, data dalla opzione della randa quadrata e dalle numerose possibilità di scelta tra vele e attrezzature. Nella versione Leopard 50L il flybridge include un salotto con solarium, divano, tavolo e, come optional, altoparlanti e tende da sole. A differenza di altre imbarcazioni a vela, i passeggeri del Leopard 50L possono muoversi agilmente sottovela senza preoccuparsi del boma, in quanto dispongono di un ampio spazio. Il flybridge si trova in una posizione tale da facilitare il contatto con il timoniere, caratteristica tipica di tutti i Leopard Catamarans. L’aspetto esterno di entrambe le versioni è stato studiato appositamente per conferire allo scafo un aspetto pregiato. Quanto agli interni sono possibili molteplici configurazioni: l'opzione di tre cabine, una che occupa uno scafo intero e le altre due nell'altro scafo con accesso separato. Se ne può aggiungere quarta a prua, fino ad arrivare a cinque. Il catamarano viene offerto anche con varie opzioni di rigging e configurazioni della vela, tra cui la randa trapezoidale per i clienti più orientati alle prestazioni.

Per maggiori informazioni: Leopard 50

Dufour 390 Grand Large

dufour-390-gl-fuente-dufour-official-page
Il Dufour GL è stato pensato per una navigazione familiare, senza però rinunciare né alla prestazione, né al comfort a bordo, con spazi interni sempre. Foto di: Dufour Yachts

Si chiama Dufour 390 Grand Large la novità del cantiere francese Dufour per il 2019 e porta la firma dell’architetto Umberto Felci. È lungo 11,19 metri ed è stato pensato per una navigazione familiare, senza però rinunciare né alla prestazione, presentando la massima efficienza di navigazione, né al comfort a bordo, con spazi interni sempre più ampi e maggiormente sfruttabili. Lo scafo, ampio e piatto, che esprime al massimo le sue capacità sottovento, è performante anche di bolina. Gli esterni presentano una sintesi tra linee moderne, estetica e dimensioni spaziose. Gli interni posseggono un equipaggiamento più evoluto rispetto ai suoi modelli precedenti con la consolle per pod, la scaletta integrata alla piattaforma di poppa, entrate USB, luci a LED, accessori vari e la caldaia a 40 L. Tutto il know-how Dufour Yacht sviluppato negli anni viene riproposto in termini finitura degli interni ed è disponibile in tre layout differenti: può ospitare fino a tre cabine con il bagno annesso, con un arredamento solido e funzionale. È possibile scegliere tra tre tipi di finiture in legno: moabi, rovere e teak.

Per maggiori informazioni: Dufour 390 Grand Large

Barche a motore

Bayliner VR5 OB y VR6 Cuddy OB

imagen4
Bayliner, ha presentato tra le sue quattro novità, due lance fuoribordo: la VR5 OB e la VR6 Cuddy OB. Foto di: Bayliner Boats

Il cantiere americano Bayliner, rappresentato da Touron ha presentato tra le sue quattro novità la Bayliner VR5 OB e la VR6 Cuddy OB. La prima è una lancia fuoribordo che ha modificato le linee del suo scafo rispetto alla versione precedente. È caratterizzata da una maggior funzionalità e ottimizzazione dello spazio e uno stile distintivo e innovativo, mantenendo sempre la base tradizionale di imbarcazione sportiva runabout con scafo a V. La prua prevede l’innovativo design di Bayliner “BeamForwardTM” che estende lo spazio destinato ai passeggeri, permettendo una capacità maggiore rispetto ai modelli tradizionali di prua a punta. Anche la zona del cockpit si estende grazie all’esclusivo design del “AftAdvantage™” che estende la zona salotto fino alla fine della poppa. Viene fornita in serie con il nuovo motore Mercury MerCruiser 4.5L da 200 CV con la possibilità di motorizzarla con 4.3L 180 CV e 3.0L TKS 135 CV. Anche la Bayliner VR6 Cuddy OB ha visto migliorata la sua opera viva al fine di favorire la planata e la navigabilità ad alta velocità. Presenta un programma familiare e una motorizzazione fuoribordo.

Per maggiori informazioni:

Bayliner VR5 OB

Bayliner VR6 Cuddy OB

De Antonio D46 Open

imagen2
La nuova de Antonio D46 Open combina prestazione sportiva, comfort e maneggevolezza. Foto di: De Antonio Yachts

Il cantiere spagnolo De Antonio Yachts ha presentato il nuovo D46 Open, un grande cruiser sportivo dotato di una motorizzazione fuoribordo doppia, tripla o quadrupla, ad alta potenza (che può oscillare tra i 700 Hp e i 1.600 Hp) e nascosta dalla carena. Si tratta, dunque, di una imbarcazione veloce, in grado di superare i 47 nodi/50 nodi di punta. È una combinazione tra prestazione sportiva, comfort e maneggevolezza. Il suo stile è unico e permette un’eccellente abitabilità, grazie all'esclusivo design open e gli spazi ampi del cockpit. Consente elevate possibilità di configurazione e personalizzazione degli interni. Sviluppato su tre piani, prevede ampi spazi esterni e tre layout interni e la possibilità di scelta tra una, due o tre cabine, tutte con due bagni completi, un grande salone e la cucina, perfetto per ospitare fino a 12 persone.

Per maggiori informazioni: De Antonio D46 Open

Evo WA

imagen3
L'Evo WA ha uno stile elegante, contemporaneo, minimalista, con linee essenziali e pulite e le sue prestazioni sono elevate. 

Il nuovissimo Walk Around di 13 metri, è un vero e proprio gioiello del “Made in Italy”: uno stile elegante, contemporaneo, minimalista con linee essenziali e pulite. Le sue prestazioni sono elevate: le motorizzazioni VOLVO PENTA IPS 600 (2 x 435 hp) e carena a V profonda con angolo deadrise di 18° permettono alla imbarcazione di arrivare ad una velocità massima di 40 nodi e una velocità di crociera di 32 nodi. Gli spazi interni sono distribuiti in maniera tale da rendere possibile muoversi agevolmente tra la beach area a poppa e la prua, camminando intorno alla consolle di guida tipica delle walk around; è dotato di una serie di soluzioni originali che migliorano l’abitabilità a bordo, secondo il concetto di form&function. L’area del pozzetto presenta le soluzioni più innovative, dal momento che è possibile ottenere diverse configurazioni dell’ambiente circostante secondo le diverse esigenze o i diversi momenti della giornata. La Evo WA rappresenta la versione semplificata ed economica del precedente modello 43 WA, pur mantenendo l’alta qualità. Viene eliminato il costoso sistema di apertura delle sponde laterali a poppa “XTension” che consente di consente di modificare la beach area a poppa in una terrazza pieds dans l’eau. Questo modello è inoltre stato progettato per i meno esperti, grazie agli IPS che facilitano le manovre, soprattutto in fase di ormeggio.

Per maggiori informazioni: Evo WA

Jeanneau Leader 30

imagen1
Il dayboat Leader 30 ha un un taglio sportivo e slanciato ed è il modello più piccolo di tutta la gamma Leader di Jeanneau. Foto di Jeanneau

Tra le sette nuove proposte di Jeanneau al Salone di Barcellona quest’anno spicca il Leader 30, dayboat caratterizzato da una motorizzazione fuoribordo e che per questo gode di vantaggi come un miglior rendimento, manutenzione più semplice a costi contenuti. Presenta un taglio sportivo e slanciato ed è il modello più piccolo di tutta la gamma Leader di Jeanneau. Le sue prestazioni e la sua tenuta in mare sono ottime grazie anche alle più recenti innovazioni della gamma; a ciò sono associate una lunghezza fuori tutto contenute e un comfort e una luminosità eccellenti. Disegnato da Garroni presenta un look moderno, lussuoso e lineare, ed è studiato per essere funzionale e attento alle esigenze dei suoi ospiti e per dare risalto agli spazi conviviali e quelli al sole. La pregiatezza dei dettagli, la possibilità di personalizzazione come le pareti in noce, le finiture laccate, rendono gli interni dell’imbarcazione eleganti e di lusso. I grandi oblò ubicati nello scafo rendono ultraluminosi gli spazi interni e offrono una vista sul mare senza eguali.

Per maggiori informazioni: Jeanneau Leader 30

Pardo 50

imagen5
Pardo 50: è un walk around ibrido tra un tender di lusso e una barca da crociera sportiva, dal design puramente italiano. Foto di: Pardo Yachts

Il Cantiere del Pardo, la nuova icona del “ made in Italy” ha presentato, durante il Salone di Barcellona il suo secondo modello (dopo quello presentato l’anno scorso, il Pardo 43), il Pardo 50. Si tratta di un walkaround completamente aperto, elegante e sofisticato con ha una lunghezza pari a quasi 16 metri e una larghezza di 5 metri; si sviluppa su un unico piano da prua a poppa senza gradini e protetto da murate rialzate. È un ibrido tra un tender di lusso e una barca da crociera sportiva, dal design puramente italiano. I materiali e i legni utilizzati per gli arredi sono pregiati e gli accessori sono stati selezionati tra le migliori marche. Presenta uno scafo a V profondo a geometria variabile, 16 gradi a poppa e oltre 50 nelle sezioni prodiere che assicura un’ottima tenuta in mare e un’estrema manovrabilità. Gli interni sono caratterizzati dalla cura dei dettagli, che lo rendono un’eccellenza del “Made in Italy”, e da ampi spazi destinati alla convivialità per permettere una permanenza più lunga a bordo.

Per maggiori informazioni: Pardo 50

Sessa C54

sessa-c54-sessa-marine-official-page
Il motore IPS 900 di Volvo Penta (fino a 36 nodi), conferisce al C54 la caratteristica di barca sportiva, pur avendo le qualità di uno yacht elegante. Foto di:  Sessa Marine

La C54 fa parte della linea Cruiser e riprende lo stile della versione antecedente, ma con maggiore lusso, equipaggiamento e spazi più ampi, ma anche design, comfort e prestazioni più elevate. Si tratta di un open di 16 metri caratterizzato da un’intelligente distribuzione dei volumi interni che permette un’estrema abitabilità: 3 cabine di cui una master a centro barca con bagno annesso, cucina abitabile nel ponte inferiore, salone “chiuso” nel ponte principale con un tavolo per 8 persone, un enorme prendisole. Le ampie finestre laterali e il tettuccio elettrico dell’hard-top in cristallo rendono gli ambienti più luminosi. Per i più esigenti, sono state pensate diverse configurazioni per la personalizzazione, permettendo di scegliere sia i materiali esterni sia quelli interni (pelli e tessuti delle cabine). È possibile, inoltre, scegliere tra due configurazioni del pozzetto: quella classica con tavolo, prendisole e garage, o quella con doppio salotto (con divano trasformabile in prendisole) e tavolo da pranzo. È dotato di un motore a trasmissione IPS 900 di Volvo Penta, che permette alla barca di raggiungere 36 nodi; ciò gli conferisce la caratteristica di barca sportiva, pur presentando le qualità di uno yacht elegante.

Per maggiori informazioni: Sessa C54