Salone Nautico Internazionale di Genova 2021

Autore Angelo Colombo
08/09/2021

La città ligure si prepara per accogliere l’edizione numero 61 del Salone Nautico Internazionale di Genova, che si terrà dal 16 al 21 settembre, dopo un anno complesso e importante in cui l’evento si è distinto come l’unico appuntamento di settore organizzato in presenza in tutta Europa. Scopriamo insieme le attività, le novità e i principali modelli che saranno presentati al prossimo Salone Nautico Internazionale di Genova 2021.

Salone Internazionale di Genova 2021

Il salone genovese, noto ai più come il “Nautico”, è la manifestazione fieristica dedicata alla nautica da diporto più grande del Mediterraneo e l’unica a vantare la presenza di aziende che spaziano dai materiali utilizzati per la costruzione agli accessori, dai motori alle tante imbarcazioni in acqua e a terra. Qualunque innovazione o prodotto rivolto ai diportisti trova spazio e aree dedicate al Salone di Genova, coinvolgendo l’appassionato visitatore in percorsi nei quali si potrà trovare tutto quello di cui si ha bisogno per soddisfare le esigenze nautiche. Accessori elettronici, giochi d’acqua, accessori per la sicurezza in mare, motori marini di ogni tipo, eliche e sistemi propulsivi, servizi specifici per il diporto, barche a vela e a motore dalle più piccole ai grandi yacht, barche a remi, kayak e molto altro: al Nautico ce n’è per tutti. Genova, nel periodo del salone nautico, attira visitatori italiani e stranieri offrendo a tutti la possibilità di apprezzare le tante novità introdotte dai cantieri e dalle aziende internazionali del settore, ma rimane comunque il salone di casa dell’industria nautica più vivace al mondo, quella italiana.

Le attività

Come ogni anno, anche l’edizione che sta per prendere vita ospiterà numerosi eventi dedicati alla presentazione delle novità nelle tante aree del settore presenti nelle diverse zone del salone, oltre a conferenze che tratteranno tematiche come l’ambiente e la sicurezza, la presentazione di nuove iniziative editoriali e il racconto degli sportivi che si sono distinti nelle competizioni internazionali più prestigiose e alle Olimpiadi: insomma, un luogo d’incontro capace di offrire agli appassionati del mare quello che cercano e, spesso, ciò che non si aspettano.

Salone Internazionale di Genova 2021

Ben 200.000 mq divisi in cinque aree tematiche, per soddisfare la curiosità e la voglia di prendere contatto con gli oggetti del desiderio degli appassionati di ogni estrazione e cultura nautica: yacht e superyacht, motore, vela, multiscafo, Boating Discovery, Tech Trade e Living the Sea.

Novità 2021

Motore

Le novità annunciate dalle aziende del settore che partecipano al salone sono numerose, e coinvolgono tutte le aree commerciali d’interesse per i diportisti e per i professionisti del mare. Per quanto riguarda le novità dei cantieri segnaliamo il nuovo catamarano a motore C-40 Power Fish, allestito per essere il mezzo ideale per chi, oltre alla crociera con tutta la famiglia, ama la pesca; questo modello è prodotto dalla C-Catamarans di Fiumicino e presentato in anteprima assoluta al Salone di Genova. Altra importante novità del made in Italy è il nuovo Baglietto DOM 133 Run Away, 37 metri di tecnologia navale realizzati in uno dei cantieri nazionali più noti al mondo grazie alla sua lunga storia di costruzioni navali di altissimo livello. 

Salone Internazionale di Genova 2021 - C Cat 40 Power Fish C-40 Power Fish.

Invictus Yacht, cantiere che dalla Calabria sta conquistando anno dopo anno i mercati nord europei e mediterranei grazie all’elevata qualità delle sue imbarcazioni, presenterà in anteprima assoluta a Genova il nuovo modello TT280S, progetto firmato da Christian Grande che in poco più di 8 metri ha saputo creare un piccolo yacht ampiamente personalizzabile, in linea con la filosofia del cantiere e con un perfetto equilibrio tra comfort e prestazioni sottolineato dalla nuova configurazione fuoribordo e dagli ampi spazi disponibili in coperta. Nasce invece dall’unione tra tecnologia e coscienza ecosostenibile la nuova proposta del cantiere Opera Prima Mare, con la volontà di esporre un mezzo moderno e ibrido dai contenuti tecnici e abitativi d’avanguardia. Il 37 Hybrid, yacht dall’anima green, può navigare a lungo in elettrico puro, offrendo da un lato la possibilità di abbattere l’emissione di gas nocivi, i consumi e i rumori tipici della navigazione con motore endotermico, e dall’altro la caratteristica di poter attraversare aree non consentite alla navigazione a motore come parchi nazionali e zone protette. Tutto questo realizzato su un progetto che prevede una lunghezza fuori tutto che supera di poco gli 11 metri dove convivono grandi spazi all’aperto e al coperto per affrontare anche crociere impegnative in assoluto comfort; come se non bastasse, qualora l’armatore volesse raggiungere la sua meta rapidamente, questo interessante yacht è in grado di navigare ad una velocità fino a 30 nodi grazie ai motori endotermici da 400 HP l’uno.

Salone Internazionale di Genova 2021 - Invictus tt280s Invictus TT280S.

Tra le novità introdotte a Genova dai grandi gruppi del settore spicca il nuovo Azimut 68, un flybridge proposto con tre diversi layout per quanto riguarda il ponte principale e progettato all’esterno da Alberto Mancini e all’interno da Achille Salvagni. Quattro cabine e una motorizzazione composta da due sistemi IPS di Volvo Penta da 1.000 HP l’uno che consentono di navigare ad una velocità massima di 32 nodi (28 nodi quella di crociera) sono le caratteristiche principali di questo fly firmato Azimut. Altro blasonato cantiere nazionale, che a Genova non manca di presentare di una delle sue novità per la stagione successiva è Sanlorenzo, presente al salone con il nuovo SL 120 Asymmetric, motoryacht dai contenuti tecnici e stilistici d’avanguardia sviluppato nel progetto da Chris Bangle, definito e affinato con i tecnici del cantiere e gli interventi del noto studio Zuccon International Project per mano di Bernardo Zuccon. Cinque cabine ospiti, sei posti letto per l’equipaggio, due motori da 2.400 HP o da 2.637 e velocità massima fino a 27 nodi sono le caratteristiche di massima di questo lussuoso e originale yacht, espressione di un made in Italy di altissimo livello.

Salone Internazionale di Genova 2021 - azimut 68 project Azimut 68.

Tra le novità di maggiore pregio segnaliamo anche il nuovo Amer 120, ammiraglia della produzione dell’omonimo cantiere di Sanremo, con i suoi 35,64 m di lunghezza fuori tutto e tanta tecnologia votata a prestazioni di altissimo livello, che non sono limitate alla velocità, ma soprattutto alla riduzione dei consumi e al comfort durante la navigazione. Per ottenere tutto questo, oltre a un lavoro di progettazione molto accurato al quale fa seguito un accorto lavoro di analisi strutturale per il controllo delle vibrazioni e dei rumori, da sempre portato avanti con particolare cura dal cantiere del Gruppo Permare, il cantiere anche su questa unità ha adottato l’adozione di quattro sistemi propulsivi IPS di Volvo Penta da 1.000 HP l’uno. L’applicazione di sistemi multipli e in particolare di quelli IPS di Volvo Penta in casa Amer è allo studio sin dal 2012, con lo sviluppo di progetti realizzati in concorso con l’azienda svedese per quanto riguarda alcuni aspetti idrodinamici e strutturali. Non a caso Amer è stato il primo cantiere a realizzare un motoryacht di grandi dimensioni dotato di trasmissioni IPS e da allora non ha mai abbandonato questa filosofia progettuale, ottenendo risultati molto interessanti sia per i consumi e la qualità della vita a bordo sia per la disponibilità di volumi più ampi e confortevoli di quanto non sarebbe stato possibile ottenere con tradizionali linee d’asse. Il cantiere merita approfondimenti per il suo costante impegno nella ricerca di soluzioni capaci di ridurre l’inquinamento mediante la scelta di materiali naturali da impiegare in alternativa a fibre sintetiche di difficile smaltimento, tecnologie che permettono di attingere al ciclo virtuoso del riciclo delle materie prime, riduzione dei consumi dei suoi yacht, ottimizzazione energetica.

Vela

Per la vela made in Italy spicca la novità introdotta dallo storico cantiere Solaris con il nuovo Solaris 60, progettato da Javier Soto Acebal e realizzato con standard qualitativi e tecnologici che hanno reso questo cantiere uno dei più apprezzati dai velisti di tutto il mondo. Sempre il cantiere Solaris, presenta a Genova anche il nuovo 40’ firmato sempre da Javier Soto Acebal, un entry level nella prestigiosa gamma del cantiere, ma dai contenuti tecnici “da grande” a cominciare dal piano velico di 100 mq per arrivare agli allestimenti molto curati sia nella progettazione sia nella realizzazione. Il modello 14.98 è invece l’ultima creazione in casa Italia Yachts, che racchiude la progettazione, il design, la qualità, la ricerca e lo stile di chi da sempre fa del tricolore un punto di forza. Come tutta la gamma anche IY 14.98 nasce su una carena sportiva le cui linee filanti sono firmate dallo Studio Cossutti, dove il piano di coperta è pulito e razionale, con ampi spazi liberi, così come il grande pozzetto dove i winch e le manovre sono posizionate per facilitare la massimo la conduzione anche in equipaggio ridotto e famigliare. Negli interni poi si percepisce il family feeling di tutta la gamma rinnovata negli interni che seguono le linee indicate dall’interior designer Mirko Arbore dove le doghe di legno servono a dare un’atmosfera accogliente quanto a creare una piacevole percezione della luce esterna. Luce che viene amplificata dalle pareti a specchio, mentre tutta l’illuminazione a led è regolabile in tre differenti posizioni per accompagnare la vita a bordo nell’arco delle 24 ore, senza mai essere invadente.

Salone Internazionale di Genova 2021 - iy 14.98 Italia Yachts 14.98.

Arriva invece dalla Finlandia l’ultima creazione del cantiere Nautor’s Swan: lo Swan 58. Con un albero completamente in carbonio, un equipaggiamento al top della gamma, la possibilità di installare una chiglia fissa o mobile a piacimento, questo nuovo modello offre un piano velico caratterizzato da una randa (116 mq), un genoa (97 mq) e un gennaker (334 mq) ed è pensato per una facile manovrabilità e prestazioni ad alto livello. Un ponte interamente vivibile e un ampio pozzetto per gli ospiti si combinano con interni che possono avere sia la configurazione standard da tre cabine standard tre bagni che la configurazione da quattro cabine. Anche l'area di lavoro del carteggio è personalizzabile, così come l'arredamento complessivo curato da Misa Poggi. 

Gommoni e RIB

Dalla patria dei battelli pneumatici, se non per genesi quantomeno per quantità di mezzi prodotti e numero dei cantieri attivi in questo segmento, non potevano mancare numerose novità in questo specifico ambito. Una ci arriva dal cantiere Joker con il suo nuovo Clubman 22 Plus, poi il Capelli Stradivari 43, il nuovo Marlin 40, i nuovi modelli proposti da Zar Formenti e da Ranieri International e molti altri che invitiamo tutti gli appassionati ad andare a vedere e provare in mare, perché a Genova una delle particolarità è che molte delle barche esposte sono provabili.

Salone Internazionale di Genova 2021 - Clubman 22 Plus Clubman 22 Plus.

Naturalmente ci sono anche molte novità provenienti dai cantieri stranieri come Bavaria, Sunseeker, Jeanneau, Beneteau e i tanti cantieri internazionali che ogni anno colgono quest’occasione per presentare le loro ultime imbarcazioni, come fanno anche le grandi aziende dell’elettronica come Garmin, B&G, Lowrance, Simrad e quelle del motore come Suzuki, Yamaha, Honda, Selva, Tohatsu, Volvo Penta giusto per citarne alcune.

Il “Nautico” di Genova merita sicuramente una visita se si è appassionati di nautica, a prescindere da come viviamo il mare e con cosa. 

Il Salone Nautico di Genova offre la possibilità di entrare in contatto diretto con le aziende produttrici e di provare in mare le barche esposte, di poter apprezzare le novità nel mondo dei motori marini e poterli provare, di scoprire nuovi impianti elettronici che ci permettono di gestire con maggiore sicurezza la nostra barca e molto altro che, tra un padiglione e l’altro, è presentato e spiegato molto spesso da chi lo produce e dai professionisti del settore. Per ragioni di spazio ci siamo limitati ad anticipare solo alcune delle novità che saranno esposte lungo le banchine, nei padiglioni al coperto o nei piazzali nei giorni di fiera, raggiungere Genova per vivere l’emozione del salone nautico internazionale è facile da tutta Italia, sebbene il treno sia forse la soluzione migliore, grazie a una passeggiata di pochi minuti che dalla stazione di Genova Brignole permette di entrare nel tempio della nautica.

Informazioni

Gli orari di apertura della fiera sono stati fissati dalle ore 10.00 alle ore 18.30 dal giorno di apertura giovedi 16 settembre, al giorno di chiusura martedì 21 settembre. Il costo del biglietto intero è di 18,00 € + 1,00 € di prevendita, mentre i ragazzi sotto i 12 anni usufruiscono dell’ingresso gratuito così come gli accompagnatori di visitatori con disabilità superiore all’80%. L’ingresso e la biglietteria della fiera sono come sempre presso il numero 1 di Piazzale Kennedy.

Il Salone Nautico Internazionale di Genova è anche il momento per incontrare e confrontarsi con diportisti e rappresentanti delle istituzioni che operano in mare come Guardia Costiera, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e tutti i altri corpi di Polizia che dispongono di reparti marittimi per le loro funzioni, incluse le Forze Armate come la Marina Militare, con stand nei quali offre al pubblico un contatto con le sue attività navali mediante sistemi audiovisivi, pubblicazioni e personale a disposizione dei visitatori, oltre all’esposizione di alcuni mezzi dei reparti speciali come i Palombari e gli Incursori di COMSUBIN.